Edizione 2018

dal 25/05 al 03/06 da Torino a Venezia lungo il fiume Po

due weekend di pedalate collettive e tanti eventi lungo il tracciato della futura pista ciclabile più lunga d’Italia

 

La sesta edizione del Tour ha preso avvio a Torino venerdì 25 maggio per arrivare a Venezia domenica 3 giugno. Due weekend di pedalata collettiva da venerdì 25 a domenica 28 maggio da Torino a Pavia, da venerdì 1 a domenica 3 giugno da Mantova al Lido di Venezia e una settimana eventi densa di appuntamenti formativi, culturali, sociali e istituzionali nei territori bagnati dal fiume Po compresi tra Pavia e Mantova.

Da lunedì 28 a giovedì 31 maggio, il gruppo di ricerca del Politecnico di Milano ha proseguito la sua pedalata proponendo eventi culturali e formativi in alcune delle località attraversate: Piacenza, Cremona, Boretto, Reggio Emilia  e Mantova.

A Piacenza, Cremona e Mantova è stato organizzato un corso di formazione tecnico e culturale svoltosi in parte in aula e in parte in bicicletta, attività fondamentale nella formazione dei progettisti.  VENTO. PROGETTARE PEDALANDO. La progettazione cicloturistica tra territorio, infrastruttura leggera e comunicazione. Con l’obiettivo di fornire una serie di nozioni necessarie per la progettazione di infrastrutture ciclabili turistiche di lunga percorrenza, maturate nell’ambito della progettazione della ciclovia VENTO. Tre momenti formativi organizzati in collaborazione con le sedi territoriali di Piacenza, Cremona e Mantova del Politecnico di Milano e una mattinata in sella nel tratto compreso tra Piacenza e Caorso, in destra Po nel territorio emiliano.

Lunedì 28 abbiamo illuminato la notte di Piacenza con Iren, con la pedalata notturna Accendiamo la notte con VENTO, una pedalata collettiva illuminati dalle lanterne Iren e dalle luci delle oltre 150 biciclette che hanno pedalato con noi, dalle mura della città al centro, per festeggiare insieme al Campus Arata del Polo di Piacenza del Politecnico di Milano.

Mercoledì 30 abbiamo colorato lungo la ciclabile realizzando il progetto #coloriamoVENTO. Un progetto nato dall’incontro tra diversi soggetti operanti sul territorio attraversato da VENTO e non solo. Un grande progetto collettivo tra: Politecnico di Milano, Farmacie Comunali Riunite del Comune di Reggio nell’Emilia, Reggio Emilia Città Senza Barriere, Comune di Boretto e Comune di Guastalla. Sperimentare nuove modi per narrare i territori attraversati dalle ciclovie turistiche e per rendere belle anche le stesse ciclovie.

Giovedì 31 maggio, a Reggio Emilia  per la giornata VENTO è/e bikeconomy , alcune voci della nascente Bikeconomy si sono confrontate per ragionare  assieme su ciò che di meglio possiamo offrire al nostro Paese e ai suoi abitanti, vecchi e nuovi, attraverso quei fili leggeri e promettenti che sono le ciclabili turistiche del sistema nazionale, come VENTO.

La VI edizione del Tour ha visto mettersi in atto il supporto da parte di tanti partner del mondo delle imprese che hanno pedalato assieme ai VENTOciclisti: Bosch eBike Systems, Bvlgari, Cinelli, Ferrovie dello Stato Italiane, Iren e Michelin che hanno sostenuto l’iniziativa come sponsor. E poi ancora DAMA Sportswear, in qualità di sponsor tecnico del Tour; Fondazione Cariplo, sostenendo l’iniziativa VENTO Photo shoot; Slow Food Italia collaborando attivamente all’organizzazione della gran parte dei ristori proposti e sostenendo con forza quell’idea di buon cibo come paesaggio della mente portando le migliori ricette, i suoi protagonisti locali e la qualità della nostra tavola di cui Slow Food è garante; SicSport, GIEC e Seda hanno fornito assistenza sanitaria ai ciclisti e diffuso la cultura della prevenzione e della cura, facendo sport, con l’aiuto di tre cardiologi, muniti di defibrillatori, che hanno pedalato con noi in occasione dei due weekend di pedalata collettiva.

Il Tour è stato l’occasione per fare il punto su un progetto che vuole dare alle aree più fragili una prospettiva di sviluppo, strappandole dalla crisi che le morde. Abbiamo pedalato  lungo un progetto che si propone come modello di sviluppo locale capace di rigenerazione territoriale, valorizzazione del paesaggio, della cultura e delle tradizioni locali, nuova occupazione ed economie green.

Dieci giorni intensi in cui abbiamo mostrato al Paese che c’è una via di uscita dalla crisi, praticabile con spirito cooperativo, imprenditoriale e con tanta cultura, da riuscire a rimettere in moto. Il Tour non è stato evento ciclistico, bensì la dimostrazione concreta di quanto potrà generare la realizzazione della ciclovia nei territori attraversati: un progetto di rigenerazione territoriale possibile e vincente per il Paese e per i giovani. Un modello possibile non solo lungo il Po, ma in tante parti d’Italia dove è possibile generare lavoro e felicità a partire dalle risorse che il territorio offre.

 

GUARDA LE FOTO

E CONSULTA IL PROGRAMMA DELLA VI EDIZIONE

 

I VIDEO DEL TOUR

1° weekend | da Torino a Pavia (Mn)

2° weekend | da Mantova a Venezia